Per anni ho forgiato il mio spirito attraverso lo studio dell'arte della spada affrontando con fermezza ogni sfida.

Improvvisamente le mura che mi circondarono crollarono; come una pura rugiada che rifletteva il mondo con cristallina chiarezza, era giunto il risveglio totale.

Usare il pensiero per analizzare la realtà é un'illusione;

Se ci si preoccupa per la vittoria o la sconfitta si perderà tutto.

Il segreto dell'arte della spada?

Il fulmine taglia il vento di primavera!

 

Con questo scritto Yamahoka Tesshu fonda nel giugno 1880 la "scuola della non-spada", Muto Ryu. Shumpukan - letteralmente "la casa del vento di primavera" - é il nome scelto per il suo dojo.  I valori fondamentali di questa scuola, secondo gli scritti dello stesso Tesshu, sono tre:

 

1. Non bisogna cercare la supremazia attraverso la competizione; con un allenamento diligente si purifica la mente e si ottiene la vittoria naturalmente.

2. Particolare e universale sono i due aspetti della pratica. Il primo é la tecnica, il secondo la Mente. Quando essi sono in armonia scopriamo il mondo dell'attività meravigliosa.

3. Al di fuori della Mente non vi é spada. Quando si affronta un avversario non si deve dipendere dalla spada; bisogna usare la Mente per colpire la Mente dell'avversario. Questa é la "non-spada".

 

I valori tecnici e morali insegnati da Tesshu sono gli stessi che animano la pratica presso lo Shumpukan Milano. Nato oltre trent'anni fa, é uno dei piú vecchi club italiani; attraverso un costante impegno da parte dei suoi esponenti ha contribuito allo sviluppo e alla diffusione del kendo e dello iaido in Italia.