KENDŌ

Il kendō, la "via della spada", esprime l'essenza delle arti marziali.

Diretta discendente della scherma giapponese praticata con la katana, oggi sostituita da shinai in bambù, si è trasformata in epoca recente in una pratica in perfetto equilibrio tra uso del corpo e impegno mentale. Per questo motivo è praticato in tutto il mondo da persone di ogni tipo, con la possibilità di continuare a migliorare a prescindere dalle capacità fisiche legate all'età. La ricerca del continuo miglioramento di tecniche in apparenza molto semplici è il fondamento della pratica del kendō e l'ambiente ospitale e amichevole di questa disciplina lo rende piacevole e adatto ad una pratica a lungo termine.

Sebbene sia possibile dedicarsi anche all'agonismo, in generale il kendō richiede molte meno capacità atletiche rispetto alla scherma occidentale e il confronto con l'avversario si sposta da un piano fisico ad un piano mentale a mano a mano che il livello migliora. 

Il kendō

L'obbiettivo della pratica del Kendo è:

 

modellare la mente e il corpo

coltivare uno spirito vigoroso

e attraverso un corretto e rigido allenamento

sforzarsi per migliorare nell'arte del Kendo

tenere presente la cortesia e l'onore, e associarsi agli altri con sincerità

e perseguire sempre il miglioramento del proprio essere

questo renderà capaci di:

amare il proprio paese e le sue tradizioni

contribuire allo sviluppo della cultura e alla pace e alla prosperità tra i popoli

 

(Definizione della All Japan kendo Federation - 1975)

Pratica

La pratica si tiene

 

Adulti: Lunedi e Mercoledi dalle 20.30 alle 22.00

Bambini: Giovedì dalle 17.00 alle 18.00

 

Luogo: Centro Asteria, Piazzale Carrara, 17

 

Gli allenamenti sono diretti da:

Giuseppe Piva (Renshi 6° dan ) e Franco Sarra (5° dan).

 

La quota di iscrizione annuale per gli adulti, gestita dal Centro Asteria (tel. 02 8460919), è di 495€ complessivi.

Email: kendo.milano@gmail.com

Tel: 348-4123426