Kendo per ragazzi e bambini: un approccio educativo

“Nessuno educa nessuno, nessuno si educa da solo, gli uomini si educano insieme, con la collaborazione del mondo"

- Paolo Freire


Il kendo è una disciplina di grande fascino che trae origine da luoghi e culture diverse dalla nostra. La pratica del kendo da parte dei giovani e giovanissimi (in Giappone viene praticato a scuola da bambini e bambine dai sei anni in avanti) è finalizzata allo sviluppo completo ed armonico della loro personalità favorendone le iniziative e aiutandoli a conquistare la propria identità. In particolare gli stimoli, proposti distintamente e gradatamente all’età, sono volti al miglioramento dei seguenti aspetti:

  • Sviluppo delle capacità motorie e delle funzioni cognitive, con particolare attenzione al miglioramento della propria consapevolezza corporea e quindi del controllo e della gestione del corpo in movimento nello spazio; i movimenti che ci sembrano semplici nel kendo sono in realtà frutto di paziente allenamento;

  • Sviluppo della propria consapevolezza interiore e della capacità di controllare e gestire la propria emotività (con particolare riguardo, nei giovani, alla componente aggressiva); il kendo necessita di calma e tranquillità e insegna a controllare l'avventatezza e l'agitazione;

  • Opportunità di espressione, di socializzazione e di confronto; il kendo è un'ottima occasione di fare amicizie destinate a durare tutta la vita;

  • Accettazione degli insuccessi; saper accettare i propri errori per lavorarci sopra in un'ottica di miglioramento è la base del percorso del kendo;

  • Partecipazione attenta e motivata ad un lavoro di gruppo nel pieno rispetto delle regole, con particolare riguardo alla gestione degli obblighi di cortesia e altruismo; il kendo prevede comportamenti di sincero rispetto verso tutti, attraverso regole di vita sociale ben precise. Per riuscire a creare un momento allenante che sia allo stesso tempo sicuro, funzionale e divertente, nel kendo è necessario instaurare con i compagni un rapporto di reciproco affidamento (rispetto delle regole) e di collaborazione fattiva. Sincerità, modestia e rispetto sono parte integrante dell'educazione che offriamo nel kendo.




0 visualizzazioni